La terza intervista del ciclo “condividiamo le nostre esperienze” ospita Marco Vedovato, docente di Economia Aziendale all’Università Ca’ Foscari di Venezia ed esperto di innovazione e strategie per le piccole imprese. Vedovato ci parla del business hub legato al progetto Ve.S.Net. e di come le piccole imprese artigiane possono tornare ad essere davvero competitive.

 

Il progetto Ve.S.N.et. nasce per la scommessa di tentare di realizzare un obiettivo alquanto difficile: quello di aiutare le PMI artigiane del nostro territornio a compiere quei piccoli passi per essere in grado di valorizzare il patrimonio di competenze di cui sono portatrici.

La crisi che ci ha colpito negli ultimi anni ha messo in evidenza una debolezza competitiva che ha penalizzato alcune piccole imprese. Esse hanno subìto la colpa principale di non essere state in grado di identificare ciò che queste discontinuità competitve rappresentavano per loro, e sono state quindi costrette a fare degli adeguamenti indispensabili per riallinearsi e salvare il patrimonio di loro competenza.

 

Oggi vi è però la tendenza a ricercare le cause di tali problemi al di fuori dell’impresa, chiamando in causa questioni legate alla moneta, alle politiche internazionali e fiscali. Elementi sicuramente importanti ma esterni alle leve che l’impresa può comandare e che risultano solo un modo per rimettere ad altri il proprio destino. Le imprese invece possono riappropriarsi del loro destino, possono tornare ad essere competitive acnhe a prescindere da queste situazioni, in quanto portatrici di conoscenze e competenze che hanno mercato ma che devono tornare ad essere vendibili.

 

Il modo per cercare di aiutare queste piccole imprese, pensato per il progetto Ve.S.Net è il Business Hub. Questo modello si basa sull’aggregazione di imprenditori che decidono di farsi carico collettivamente e reciprocamente di un percorso di cambiamento e rinnovamento del loro potenziale competitivo.

Portare gli imprenditori a delle occasioni di incontro collettivo di questo genere ha come primo grande risultato quello di contaminare e arricchire i punti di vista differenti, facendo uscire gli imprenditori dal guscio in cui sono chiusi. Tutto questo si svolge in un contesto che aiuta le piccole aziende: le fa sentire tra pari, comprese nelle loro difficolta e non giudicate e si accontentano di identificare un percorso di cambiamento in piccoli passi e non in una svolta epocale irraggiungibile.

Il progetto Ve.S.Net vuole sviluppare quest’idea per suscitare percorsi di cambiamento, perché l’idea del Business Hub riporta l’attenzione sul fatto che le traiettorie di evoluzione sono decise solamente dall’impresa.